Le parole e le pietre

Nel convegno «Davanti a Villa Emma. La costruzione di un luogo per la memoria dei ragazzi ebrei salvati a Nonantola» si è discusso del passato e del futuro di una ricerca.

Siamo partiti nel 2013. Lungo il corso dei lavori abbiamo organizzato un seminario di studi e il convegno «Un luogo a questa storia. Per la costruzione di un memoriale dei ragazzi ebrei salvati a Nonantola».

Scarica gli appunti del convegno.

Scambi di esperienze e contributi da varie discipline hanno arricchito la riflessione di un gruppo che progressivamente ha messo a fuoco linee d’indirizzo, temi e modelli di riferimento.

Indicazioni si trovano nei materiali 2, 3, 4, 5 di questa sezione del sito e nel saggio Nonantola. Un luogo a questa storia: appunti per un progetto a venire, di Fausto Ciuffi e Guido Pisi (6).

Si tratta di parole. Parole per comunicare i primi risultati raggiunti: resoconto e scambio di uno studio in corso, registrazione di un dialogo avviato da tempo e destinato ad allargarsi. Parole, anche, da indirizzare a quanti vorranno misurarsi con una sfida progettuale, che finalmente consegni un luogo a questa storia, fissando, nella trama di un racconto pubblico, un punto d’incontro a Nonantola.

Un punto d’incontro per gli abitanti del luogo, per i passanti, per i visitatori, per chi viene da vicino e da lontano; per ragazzi che vogliano conoscere, oggi, la storia dei ragazzi ebrei arrivati a Villa Emma, dopo fughe e peripezie, nel pieno della seconda guerra mondiale. Un punto d’incontro per chi voglia riflettere sui viaggi di bambini e ragazzi che oggi toccano le nostre sponde, varcano frontiere, bussano alla nostra porta.

La storia di un incontro e di una salvezza, come raccontano le voci dei testimoni.

Le parole, dunque, prima delle pietre.

Parole come pietre, perché costituiscono il primo dato sostanziale che immagina una costruzione e che ora si consegnano a chi penserà e progetterà la forma nella quale, e attraverso la quale, la storia dei ragazzi di Villa Emma verrà rappresentata.

Parole come pietre: pietre per costruire.